23821. 1400

Vorrei scrivere come quella poetessa straniera, straniera perché vive in un paese che non è il mio Ma che strano pensiero giacché tutti passeggiamo sullo stesso pianeta Vorrei esprimere la tristezza della solitudine che risale lungo le vene per arrivare al cuore per riempirsi di ossigeno e colma di energia far battere il cuore irrequieto….

8821. 1607

Pare già settembre, il caldo afoso e il vento strano mi ricordano l’autunno. Non mi da stare bene Richiamano il raffreddore, una stanchezza pre-inverno. Eppure le cicale finiscono e i frutti maturano. Ma io sento il fisico non forte e gli occhi lucidi.

24521.

Ho visto una lacrima di luppolo emergere dalla decapitazione e scivolare lungo lo stelo.